È la volta buona. Se lo sente. Deve esserlo per forza. Chiude gli occhi. Respira. Tira la leva. Si lascia pervadere dal motivetto. Vuole che sia parte di sé. Solo così potra vincere, essendo un tutt’uno con la macchina. Li Apre. Niente. Inserisce una moneta, un’altra, e un’altra ancora. È il suo momento. Sa che prima o poi vincerà. Questi non sono altro che spiccioli in confronto a quello che porterà a casa. Già si immagina la faccia di sua moglie quando lo vedrà entrare con le tasche piene. Non urlerà. Non piangerà più. Vorrà stare per sempre con lui. Perché oggi vince. Dimostrerà a tutti che è un vincente. Farà un regalo a suo figlio e tutto tornerà come prima, tutte le recite e le cene saltate non conteranno più.                                                                                                                                                     Una sola vittoria poi la smetto per sempre, lo giuro. E mentre pensa e ricorda la sua vita, come un fantasma inserisce monete. Una dopo l’altra svende la sua anima, la sua dignità. Non vince niente. La rabbia monta. Inveisce contro la stupida macchina, la prende a calci. Una bambina lo fissa spaventata, incredula. Gli si avvicina. Sta per piangere. La madre le si pone davanti per proteggerla. Cosa vuoi? Chiede intimorita la donna. Anch’io ho un bambino di quell’età… come si chiama? Lo ignora, vuoi dei soldi? Ecco tienili, esclama inorridita gettandoli sul tavolo. Si guarda intorno sospettoso, dopodiché ci si avventa come un predatore si lancia sulla propria preda senza accorgersi però di essere lui in trappola.

 

La cooperativa meeting service catering si oppone al gioco d’azzardo. È ora di dire basta alle slot machine nei bar e nei ristoranti. Non c’è niente di peggio che arricchirsi con la disperazione di altri.     Il gioco ti risucchia l’anima, giocata dopo giocata ti cancella la voglia di vivere, di reagire. Vuol dire prendere la strada più veloce dinnanzi ai problemi. Il centro del mondo diventa quella stupida macchinetta, come una droga vera e propria. Il resto non conta. Conta solo una vittoria che non arriverà mai.

 

Condividi ed opponiti anche tu.

 

Daniele Passarella.